le cupcake quotidien

le cupcake quotidien
photo Wanda Kujacz

jeudi 2 février 2012

Chandeleur


Oggi é La Chandeleur la festa religiosa cristiana che commemora la presentazione di Gesu bambino al Tempio di Gerusalemme e la purificazione della Santa Vergine. Questa festa é conosciuta principalmente come festa delle crêpes, si racconta che in questo periodo con la farina eccedente dell’anno precedente si confezionassero delle crêpes, simbolo di prosperità per l’anno appena cominciato.

Qui a Parigi, in tutte le boulangeries oggi trovate crêpes in grandi quantità.. e io come avrei potuto non onorare questa dolce tradizione?

Quando vivevo a Genova le mie crêpes andavano forte, a ogni festa o cena venivo sempre reclutata per fare le crêpes.. ecco qualche suggerimento per sopravvivere senza la vostra femme à crêpes!

- Avete bisogno solo di una banalissima padella antiaderente

- Munitevi di un chinois per filtrare l’impasto delle crêpes prima di cuocerle

- Non dovete fare delle frittate ma delle crêpes sottili, mettete una quantità ridotta di impasto al centro della padella rovente e poi inclinatela rapidamente per ricoprire tutta la superficie della padella

- La padella va imburrata una volta all’inizio e basta

- Le prime verranno male, saranno troppo spesse, rotte o bruciate, non preoccupatevi, quando prenderete la mano tutto andrà alla grande e vi divertirete!
ehi! le crepes stanno andando al tavolo sbagliato!

Come funziona : fate sciogliere sul fuoco 50g di burro in mezzo litro di latte intero. Frustate 4 uova, 30g di zucchero di canna, 1 cucchiaino di vaniglia e 200g farina. Ora aggiungete il composto latte e burro. Frustrate bene. Passate tutto al chinois e cuocete le crêpes. La mia farcitura preferita é "burro salato e zucchero di canna" ma le trovo ottime anche con la nutella!:)

Aucun commentaire:

Enregistrer un commentaire

Remarque : Seul un membre de ce blog est autorisé à enregistrer un commentaire.